La valle delle fate
12,00 €
A – Narrativa
     
SINTESI
In un momento di crisi profonda della magistratura, riemerge dal passato la figura di un giudice giusto, Giuseppe, ispirata a un magistrato realmente esistito che esercitò le funzioni al massimo livello giurisdizionale, anche impegnato nella lotta contro la criminalità organizzata.
L’ispirazione dell’opera, tuttavia, risale al periodo palermitano, momento difficile della vita dell’autrice al quale la sua psiche reagì spontaneamente, attingendo al ricordo di un’infanzia luminosa e felice.
Accanto a Giuseppe, brilla la figura del Re, illuminato e giusto, che sa superare le insidiose dinamiche del potere e l’arroganza che spesso le accompagna, intendendo la sua delicata funzione come servizio a favore della collettività e dei più piccoli.
Infine, la fatina buona e il suo dilemma se amare un uomo solo oppure accogliere l’umanità in un solo abbraccio: pur avendo rinunciato all’immortalità ed ai suoi poteri magici, la sua scelta d’amore le aprirà le porte di un’eternità beata!
pagine: 104
formato: 21 x 21
ISBN: 978-88-255-2920-3
data pubblicazione: Aprile 2020
editore: Aracne
collana: Ragno magico | 27
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto