Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto
Biografie
«L’argomento del mio libro sono io».


Michel Eyquem de Montaigne

La biografia è il genere letterario più immediato per raccontare la propria vita e le proprie gesta. E di solito, questo, è un privilegio riservato a coloro che hanno passato l'esistenza sotto i riflettori: politici, sportivi, imprenditori, star e starlette, criminali politici e semplici assassini.
Il campo sul quale si sono accesi i riflettori non è importante, quanto invece è fondamentale che i media abbiano dato ampio spazio alle “imprese” del personaggio di turno, siano esse positive o negative. Da Agassi agli uomini del commando che ha rapito Moro, fino all'ultimo naufrago di un reality show: tutti vogliono raccontarsi e tutti, in base al grado di celebrità, possono trovare più o meno facilmente un ghostwriter e un editore.
Biografie, invece, ospita le storie di persone normali. Gente comune, con un lavoro come tanti, che ha avuto una forte influenza sulla vita del proprio “vicino” con gesti di straordinaria quotidianità. Gesti che hanno lasciato il segno; vite che meritano di essere raccontate.
19   Sequestro di identità


«Non so se sto sognando o avverto un sentire reale del rumore della pioggia con le sue gocce che picchiettano continue contro la tapparella di una finestra che sento aprirsi a me vicina [...]»


18   Raggiro del mondo in 80 anni
(1936-2031) 170 culture e 50 guerre tra viaggi, amori e diplomazie di un antropologo


Il romanzo autobiografico racconta le vicende di un ormai anziano antropologo e giornalista che ha viaggiato e vissuto in tutto il mondo per oltre mezzo secolo. Dalla “Swinging London” dei Beatles al ’68 francese; dalla Cina di Mao alla Guerra Fredda di Xi Jinping; dall’Afghanistan di Bin Laden alla fine dell’Unione Sovietica e alle pulizie etniche nell’ex Jugoslavia; […].


17   Il gusto dell’avventura
Le relazioni, i conflitti e le missioni di un diplomatico controcorrente


Una vita spesa al servizio dello Stato, nella cura di delicati rapporti diplomatici con le altre nazioni, senza mai scendere a compromessi deteriori, fedele a se stesso e alle proprie convinzioni. Un ex ambasciatore si racconta in un lungo romanzo che si dipana attraverso la storia del nostro Paese, costellato di successi e vittorie, ma anche di difficoltà e fatiche.


16   My friend NET


My friend net is a novel written by two authors. Andrea Pamparana is a journalist affected by a Neuroendocrine Tumor (net), a rare type of tumor that arises from neuroendocrine cells. Antonio Bianchi is an endocrinologist who takes care of him at the Center for Neuroendocrine Tumors of the Gemelli University Hospital in Rome.


15   Sottile è la vita…


Il volume racconta la tragica vicenda vissuta dall’autore nella perdita degli arti inferiori e la scoperta di un nuovo modo di vivere la propria esistenza convivendo con la disabilità. Il percorso di riabilitazione in cui è coinvolto il protagonista è contornato da storie e aneddoti che svelano le difficoltà e le gioie che la condizione di disabilità nasconde in sé.


14   The brain as a sink


This is a true story. It is the story of a young doctor diagnosed with multiple sclerosis at a young age. It is the story of a new theory and a revolutionary treatment. It is the story of brain’s obstructed outflow and how to fix it through a balloon angioplasty. This was the answer to her problem. This book is about how this treatment changed her life. This book could help other people too. But then, this is what a book is all about: to make people think and ask the right questions.


13   Francesco Rose
Diario di un marxista libertario


Dalle lotte contadine in Calabria nel dopoguerra alla “svolta” della Bolognina di Achille Occhetto: mezzo secolo di storia del PCI attraverso il diario di Francesco Rose (1930), giudice tributario, ex sindacalista, segretario della sezione comunista del rione Monti, presidente di USL e del Tribunale per i diritti del malato dell’Ospedale San Giovanni.


12   Biografia di un’artista
Storia di un’anima appartata, schiva e ribelle


Biografia d’artista è un’opera nata dall’esigenza di raccontare la storia di adozione della coautrice. Un racconto a tratti severo ma che, attraverso la descrizione di fatti accaduti e personaggi realmentente esistiti, intende sottolineare quanto talvolta il cammino di un figlio adottivo non sia poi così semplice. Ferite legate a delle sofferenze che hanno portato la protagonista a “trasformare” il brutto in bello attraverso la capacità espressiva del disegno, della poesia e del coraggio.


11   Quasi
Apolide o cittadina del mondo?


« Quando le ho proposto di scrivere la sua autobiografia, nonostante alcune remore iniziali, ha impiegato solo due mesi per raccontare, in più di cento pagine, la sua vita, scritte con la mano di un’artista e vissute con gli occhi di una bambina »; così Maria Rinaldi descrive il lavoro della sua maestra, Nicoletta Giavotto, una delle pioniere della danza moderna e contemporanea a Roma.


10   Una stagione nell'inferno di Rebibbia
Usi e abusi della giustizia: la vera storia di Lady Hacker e i retroscena dell'inchiesta EyePyramid


Il volume, attraverso una sorta di monologo interiore, racconta un fatto realmente accaduto. Nelle intenzioni non fu scritto per essere dato alle stampe, ma per aiutarmi a sopravvivere, per darmi la forza di svincolarmi da quell’ambiente terribile che è il carcere, un posto che mi era completamente estraneo sino alla fatidica data del 9 gennaio 2017.


9   L’imbecille con la chitarra


«Cerco di tenere al guinzaglio la mia autostima. Non è facile. Per niente. Sono un peccatore, un criminale, un parassita e un malato mentale». Con queste parole Jack, paziente psichiatrico autore di reati, inizia a raccontare allo psicoterapeuta della Rems, struttura sanitaria che ha sostituito l’ospedale psichiatrico giudiziario, la sua vicenda umana, la sofferenza insita nella patologia psichiatrica, i lunghi anni trascorsi tra l’OPG e la comunità.


7   Sottotenente Emiliano Cosma


Sottotenente Emiliano Cosma è il racconto del servizio militare del protagonista: dal Corso allievi ufficiali, svoltosi alla Scuola Militare Alpina di Aosta, «una delle più alte esperienze che questa vita possa offrire», alla brigata “Julia” in Friuli. Dal superamento del Corso, cinque mesi di estremo impegno fisico e studio, al comando di un plotone di alpini, dove tutto cambia, ma nulla diviene più facile.


6   Non perdere la testa


Questo piccolo manoscritto a forma di diario ha lo scopo di esprimere un’urgenza: raccontare, in modo a volte divertente, il disagio psichico vissuto dall’interno. Quanto impegno serve per accettarlo e condividerlo, quanto gli amici sono importanti per superarlo e quanto è utile il signor Topolino, il tentatore, per lottare nei momenti più difficili.


5   La rivoluzione della canapa e non solo…


La rivoluzione della canapa racchiude tante storie: prima di tutto, la vita del Dottor Werner Nussbaumer, anzi le sue molte vite, le sue lotte civili. Poi, un pezzo importante della battaglia per la legalizzazione della canapa, che lui ha fatto sua, insieme al popolo dei consumatori (in particolare di chi si cura con la canapa) e di tutti coloro che di fronte a un fenomeno, si domandano ancora: perchè?


4   Cinque anni di corsa per i diritti


Durante la XVII legislatura della Repubblica Italiana, un’atleta di appena ventisette anni siede in Parlamento e sceglie di dedicarsi ai problemi degli studenti con disabilità. Cinque anni di corsa per i diritti ripercorre le battaglie intraprese in quei giorni, gli ostacoli superati in direzione di una soluzione collettiva, il lavoro svolto non senza difficoltà per abbattere i muri e far vincere la speranza.


3   Il mio amico NET


Il mio amico NET è il racconto a quattro mani di un’esperienza clinica e degli sforzi per combattere una rara forma di tumore neuroen­docrino, il net.


2   Isabella Villamarino
Storia e leggenda


Nell’epoca dei brevi amori e dei facili oblii, in una terra dove ogni paesaggio, ogni scorcio di bellezza è intriso di Storia e di storie, il mito di Donna Sabella merita di recuperare la dimensione letteraria e culturale che gli compete: stimolo al cuore e alla mente di turisti e innamorati del Cilento.


1   Il castello disincantato
Cattivi psichiatri e psichiatri cattivi


La cronaca nera ci ha abituato a ricostruire la biografia dell’assassino per risalire alle origini del crimine, ma se, invece, qualcuno fosse interessato alla biografia del suo eventuale psichiatra (o dello psichiatra che avrebbe dovuto curarlo), leggendo Il Castello Disincantato scoprirebbe che lo psichiatra non è affatto il freddo e compassato esploratore della mente immerso nelle sue teorizzazioni.