Delle scritture in cifra usate dalla Repubblica di Venezia (1872)
10,00 €
6,00 €
Area 01 – Scienze matematiche e informatiche
     
SINTESI
Per David Kahn la più sofisticata organizzazione crittografica nell’Europa del Cinquecento apparteneva forse alla Repubblica di Venezia. Nonostante l’autorevole apprezzamento, tuttavia, la crittografia veneziana è ben poco conosciuta e la sola opera dedicata specificamente a essa è un breve saggio di Luigi Pasini (1835–1885), archivista presso l’Archivio di Stato di Venezia, pubblicato nel 1872 all’inizio del suo interesse per le cifre veneziane. L’opera è oggi pressoché introvabile ed è dunque opportuna questa nuova edizione del testo, che include anche una breve analisi del lavoro di Pasini e delle sue decifrazioni.
pagine: 88
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-1926-6
data pubblicazione: Marzo 2019
editore: Aracne
collana: CRITTOGRAFIA | 2
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto