Tattica aperta
16,00 €
A – Narrativa
     
SINTESI
I cosiddetti “espropri proletari” sono stati i prodromi della “forma coscienza” che emanò il terrorismo. Nel libro, alla luce dell’ipotesi reincarnativa di cui parlano i maestri immateriali attraverso grandi medium, tre giovani sono soggiogati dalla superiore intelligenza di una donna che soggiace, a sua volta, alla “forma pensiero”, comunemente chiamata “ideologia”. “Tattica aperta” è il nome di fantasia di una di quelle prime cellule di protesta che inventarono gli “espropri proletari” e allargarono poi la loro “forma pensiero” al terrorismo delle Brigate Rosse. La studentessa che con altri compagni fondò “Tattica aperta”, che nella storia ha uno pseudonimo e un nome e cognome inventati, ispirò l’autore quando questi rivide una sua ex alunna sui giornali di quegli anni, che iniziavano a essere “di piombo”. Da qui all’applicazione della filosofia della reincarnazione, dettata dai maestri immateriali, e alla storia di Tattica aperta il passo è stato molto breve.
pagine: 372
pagine: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-2003-3
data pubblicazione: Dicembre 2018
editore: Aracne
collana: Fuoricollana
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto