Il mistero di Aquitania
16,00 €
A – Narrativa
     
SINTESI
Bertrando Corsi, professore di Filologia romanza, e due giovani ricercatori, l’uno francese, Maxi­milien Lesure, e l’altra italiana, Eleo­nora De Fabritiis, vengono coinvolti in una vicenda che si svolge in Francia nell’arco di due settimane e che si giostra tra la scoperta e la ricerca di antiche pergamene, attribuite a Guglielmo di Aquitania, e la realtà incombente di una setta che trama per impossessarsene e conseguire scopi eversivi. Li assiste nell’impresa Charlène Daumont, un’avvenente commissario, ma altri personaggi si affollano e agiscono: i capi di un ordine settario, un ministro, un colonnello dei servizi segreti e un generale dei carabinieri. Ci sono e si sovrappongono un’aura di mistero (voluta), tracce o tracciati esoterici (coartati), fatti di sangue (accennati), fantapolitica (forse non fittizia), amori che “sbocciano” (inevitabili), tanti dialoghi (come in una fiction), un finale (dolce e tremendo) e quanto la stessa fantasia e una progressione di invenzioni e accadimenti (imprevisti all’inizio e anche paradossali) riescono a suggerire all’autore al suo esordio letterario.
pagine: 244
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-2270-9
data pubblicazione: Marzo 2019
editore: Aracne
collana: Le trame di Araneus | 17
SINTESI
EVENTI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto