La fortuna di Machiavelli in Russia
Morale e politica durante cinque secoli
18,00 €
10,8 €
Area 14 – Scienze politiche e sociali
     
SINTESI
Il volume rappresenta un’indagine sulle letture e sulle opinioni di Machiavelli espresse in Russia a cominciare dai tempi di Ivan il Terribile e Pietro il Grande e fino agli inizi del XXI secolo. Pensatore che ha rivisto il fenomeno del potere come un istituto morale e nello stesso tempo immorale, Machiavelli ha sempre riscosso un richiamo ambivalente, soprattutto nelle persone politicamente attive, che a volte hanno finito per pagare con la loro stessa vita questo interesse. Ciononostante, Machiavelli resta una lettura ancora attuale, che spinge a riflettere sulle questioni pungenti della condotta umana, sulla realtà e l’apparenza. «Difficile è resistere alla tentazione di seguire la paradossale presenza di Machiavelli tra i bolscevichi, parlando di un libro che spazia in cinque secoli e percorre il pensiero politico russo dal punto di vista dell’eterno problema del rapporto tra morale e politica» (dalla recensione di V. Strada Cì lò ).
pagine: 376
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-2287-7
data pubblicazione: Maggio 2019
editore: Aracne
collana: Cronogrammi | 32
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto