Francesco Rose
Diario di un marxista libertario
10,00 €
E – Non fiction
     
SINTESI
Dalle lotte contadine in Calabria nel dopoguerra alla “svolta” della Bolognina di Achille Occhetto: mezzo secolo di storia del PCI attraverso il diario di Francesco Rose (1930), giudice tributario, ex sindacalista, segretario della sezione comunista del rione Monti, presidente di USL e del Tribunale per i diritti del malato dell’Ospedale San Giovanni. Le vicende personali si intrecciano con quelle di personaggi del calibro di Togliatti, Terracini, Pintor, Natoli, Vetere e Petroselli creando, così, un affresco inedito di un periodo socio-politico segnato dai golpe fascisti mancati e dalle manifestazioni antiamericane. La vita di un “marxista libertario” protagonista e testimone di un pezzo di storia d’Italia.
pagine: 136
formato: 15 x 21
ISBN: 978-88-255-2775-9
data pubblicazione: Novembre 2019
editore: Aracne
collana: Biografie | 13
SINTESI
RECENSIONI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto