Uno Shabbat da Hitler
18,00 €
A – Narrativa
     
SINTESI
Il fumo abbraccia l’intera narrazione, tre volte. All’inizio, quello della candela che si spegne quando termina lo Shabbat, l’incontro con D-o. Alla fine, quello dei sacrifici del Tempio, segno della Sua presenza stabile di e meta indicata dal Lubavitcher Rebbe, il protagonista della vicenda. Al centro del racconto, quello che annuncia l’Olocausto. Con una delegazione di ebrei americani e inglesi il Rebbe affronta un angoscioso viaggio attraverso l’Europa con l’intento di arrivare a convincere Hitler a fermare lo sterminio che si profila all’orizzonte. La narrazione è una costante ascesa verso il Nido dell’Aquila, la residenza del Führer. Lì si consuma un dramma che vede fronteggiarsi due controparti, quella ebraica da un lato e quella di Hitler assieme a tre alti gerarchi nazisti dall’altro. Sebbene contrapposte all’estremo, esse ripercorrono l’ampio spettro delle vicende degli imperi, delle società e delle politiche in relazione a Israele, arrivando inconsapevolmente a rivelarne l’essenza nel corso della storia.
pagine: 264
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-255-3058-2
data pubblicazione: Febbraio 2020
editore: Aracne
collana: Le trame di Araneus | 20
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto