Scienza infelice
Filosofia ed ecologia, oggi
44,00 €
26,4 €
Area 11 – Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche
     
SINTESI
A partire dagli anni Ottanta del Novecento sono state individuate e riconosciute alcune delle fondamentali contraddizioni connaturate alle tematiche dell'ecologia. Nonostante ciò e a discapito dell'amplia e varia produzione di pubblicazioni riguardanti la materia, sono ancor oggi pochi gli scritti che tengano adeguatamente conto anche solo di alcune di esse. Per tale ragione, il lavoro si propone di offrire un quadro critico delle principali teorie, nel tentativo di analizzare la questione ecologica a partire da una prospettiva più ampia, che si avvalga di strumenti critici e filosofici e di una chiave di lettura maggiormente attenta a mettere in luce gli aspetti problematici del pensiero ecologico. Nel fare ciò, non ci si può esimere dal confronto con l’ipotesi che l’ecologia costituisca una delle più visibili espressioni del processo di annichilimento di valori e di punti di riferimento assoluti caratteristico dell’età contemporanea. In tale contesto, infatti, è l’ecologia a ereditare tematiche tradizionalmente appartenenti al pensiero filosofico, ponendosi, dopo l’etica, come la nuova “triste scienza” che, nata dal proposito di recuperare un’utopistica armonia con la natura, si rivela in realtà incapace di sottrarre l’individuo stesso alle dinamiche della produzione e del consumo. Un’ecologia, quindi, non priva di esiti inquietanti, che fallisce il suo obiettivo nel momento stesso in cui lo pone, ancora una volta, su di un piano meramente economico.
pagine: 248
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-8140-2
data pubblicazione: Febbraio 2015
editore: Aracne
collana: Ars inveniendi | 35
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto