Quando la scienza si poteva immaginare
22,00 €
13,2 €
Area 02 – Scienze fisiche
     
SINTESI
Questo è un libro umanistico sul pensiero scientifico: il suo racconto parte dalle origini, quando il linguaggio scientifico si è formato, separandosi da quello filosofico; tratta quindi delle intuizioni ontologiche sulle entità materiali che caratterizzarono i primi passi della ricerca, del modo in cui le inferenze probabilistiche diventarono conoscenza scientifica e di come si cercò di coniugare la reversibilità delle leggi microscopiche con l’irreversibilità dei processi del mondo macroscopico; si conclude quando il mondo microscopico, pensato a somiglianza di quello macroscopico, sparisce per fare posto a un nuovo mondo: quello quantistico, che è perfino difficile da immaginare.
pagine: 392
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-548-8776-3
data pubblicazione: Settembre 2015
editore: Aracne
collana: Lo scrigno di Prometeo | 13
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto