Fondati in Alto
Analogia e rivelazione in Rosmini
12,00 €
7,2 €
Area 15 – Scienze teologico-religiose
     
SINTESI
L’opera ultima, la più vasta e più complessa di Antonio Rosmini, trova il suo momento originario nell’incipit: «Nella Teosofia i principi ideologici, che sono evidenti da sé, hanno una spiegazione ulteriore vedendoli fondati nell’Essere sussistente». Egli mostra qui che è possibile, e che quindi è necessario uno sguardo dall’alto. Il procedere diretto della «filosofia regressiva» lascia spazio a quel pensare circolare–solido che ha alla propria base l’«astrazione teosofica». Questa può essere intesa anche come una metodica. Si aprono le vie alte dell’analogia, dove la coscienza critica del limite, volta in humilitatem, ritrova l’audacia della speranza in charitatem. Rosmini, che pur non rigetta la necessaria distinzione tra la fede e la ragione, ne toglie tuttavia l’inopportuna, dolorosa e fuorviante separazione. La prospettiva morale entra così di diritto in un pensare unitario che riceve luce dalla Rivelazione di Gesù, l’Unus Magister omnium.
pagine: 152
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-9358-0
data pubblicazione: Maggio 2016
editore: Aracne
collana: Caminantes | 8
SINTESI
INDICE
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto