Il sistema
La prima cooperazione tra Stato e mafia 1866-1875
15,00 €
9,00 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Nell’autunno del 1871 il questore di Palermo Giuseppe Albanese è sottoposto a procedimento penale per gravi accuse mossegli dal procuratore generale Diego Tajani. Tra i crimini addebitatigli figurano l’essersi servito della mafia per controllare l’ordine pubblico e l’aver ordinato a tale scopo degli omicidi per sbarazzarsi di “tristi soggetti”. Il caso giudiziario, anche se si conclude con l’assoluzione, non libererà il questore dall’accusa infamante di persona corrotta e criminale. Il libro svela i segreti del questore Albanese dimostrando che, con l’avvallo del governo, ha realmente avviato delle transazioni con la mafia. Questo suo segreto “sistema”, basato su una ragion di Stato, ha avuto conseguenze significative sulla storia della mafia e di tutta l’Italia.
pagine: 312
formato: 14 x 21
ISBN: 978-88-548-9948-3
data pubblicazione: Dicembre 2016
editore: Aracne
collana: Antigone | 8
SINTESI
EVENTI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto