Per una storia delle arti visive
15,00 €
Area 08 – Ingegneria civile e Architettura
     
SINTESI
Cosa spinge il cinema e la televisione a trasmettere sempre più frequentemente storie vere? Probabilmente l’attrazione che il pubblico prova nei confronti della verosimiglianza in genere. Questo saggio dimostra che solo apparentemente il fenomeno appartiene alla contemporaneità e che tutta la produzione di immagini della storia - dalla pittura rupestre ai giochi dei gladiatori, dall’attenzione rinascimentale per la prospettiva alla fotografia, al cinema, alla televisione - risulterebbe derivare da questo bisogno dell’uomo. In questo libro l’autore ripercorre l’evoluzione umana dai primordi fino ai nostri giorni per analizzare le molteplici forme di questa esigenza che ha spinto l'uomo a creare raffigurazioni simili al reale.
pagine: 192
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-6916-750-8
data pubblicazione: Settembre 2015
editore: Booklet Milano
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto