1 0 0
Armando STELLATO
Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Dipartimento di Ingegneria dell’Impresa “Mario Lucertini”
Armando Stellato Aracne editrice

Armando Stellato, PhD, è ricercatore presso l'Università di Roma, Tor Vergata, dove ricerca e insegna nel campo della rappresentazione della conoscenza e dei sistemi basati sulla conoscenza. È autore di oltre 80 pubblicazioni su riviste e conferenze nelle aree del Semantic Web, Natural Language Processing e di settori affini, ed è stato membro dei comitati di programma di oltre 40 convegni scientifici e workshop internazionali. Attualmente i suoi interessi principali riguardano Architecture Design per sistemi basati su conoscenza, la Knowledge Elicitation (per il quale essa beneficia di una lunga tradizione in NLP del suo gruppo di ricerca), e interfacce Onto-linguistiche. Ha svolto consulenza tecnico-scientifica per i campi di Ingegneria della conoscenza, Sistemi basati su conoscenza per diverse aziende nel panorama IT italiano, ed è stato coinvolto in un accordo quadro di ricerca tra Roma Tor Vergata e l'Agenzia spaziale europea. È stato inoltre consulente presso l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO) delle Nazioni Unite come semantic architect. Attualmente sta dirigendo il progetto VocBench: un effort congiunto tra l'Università di Tor Vergata e la FAO per una piattaforma web collaborativa open-source per l'editing di thesauri e schemi concettuali. Nella sua carriera ha partecipato a diversi progetti di ricerca finanziati dall'Unione Europea, come Crossmarc, Moses, CUSPIS, Diligent, Neon, INSEARCH, SCIDIP-ES, SemaGrow nonché svolto collaborazioni con organizzazioni nazionali come l'APAT (Ambiente e Territorio Protection Agency) e FILAS, sia come ricercatore che come progettista e sviluppatore software. Nel corso di questi interventi ha progettato e sviluppato diversi sistemi rilasciati come open-source, come il plugin di Protégé OntoLing, che è lo strumento di riferimento per arricchire con contenuti di ontologie da risorse linguistiche in ambiente protetto, e Semantic Turkey, un framework per l’Ontology Editing e la Semantic Annotation, che combina le funzionalità di annotazione semantica e editing di ontologie con funzionalità di alto livello per l'estrazione e la composizione di conoscenza da contenuti web tradizionali, e CODA (Computer-aided Ontologia Architecture Development), un framework per l'automazione di processi di sintesi e acquisizione di conoscenza. Armando Stellato sta attualmente partecipando attivamente al Community Group W3C Ontology-Lexica, con l'obiettivo di sviluppare modelli per la rappresentazione di lessici (e dizionari machine-readable) in RDF, e per il loro utilizzo per arricchire ontologie.
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto