L’equilibrio del bilancio delineato nella Costituzione
11,00 €
6,6 €
Area 12 – Scienze giuridiche
     
SINTESI
Il volume delinea in modo sintetico il diritto del bilancio — concepito come diritto alla buona amministrazione nella più ampia accezione eurounitaria — inquadrato nel diritto costituzionale. Viene posto in evidenza come la salvaguardia della sana gestione e degli equilibri di bilancio sia strettamente collegata alla tutela dei diritti inviolabili dei cittadini e al principio di solidarietà sociale, che non possono essere oscurati dalla “regola del pareggio del bilancio”. Si pone in rilievo come il ruolo centrale del bilancio nella vita della comunità amministrata richieda incisivi controlli, demandati alla Corte dei conti. Quando la legalità finanziaria viene pregiudicata dalle leggi è, invece, la Corte costituzionale a poter cancellare dall’ordinamento le “ferite” introdotte dal legislatore statale o regionale.
pagine: 156
formato: 17 x 24
ISBN: 978-88-255-3966-0
data pubblicazione: Dicembre 2020
marchio editoriale: Aracne
collana: Nova Juris Interpretatio in hodierna gentium communione | 34
SINTESI
Informativa      Aracneeditrice.it si avvale di cookie, anche di terze parti, per offrirti il migliore servizio possibile. Cliccando 'Accetto' o continuando la navigazione ne acconsenti l'utilizzo. Per saperne di più
Accetto